Terme dei Sospiri - UrbexSquad
353129
post-template-default,single,single-post,postid-353129,single-format-video,theme-moose,eltd-cpt-2.1,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-3.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,woocommerce_installed,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive
 

DIFFICOLTA'
80%

CONDIZIONI STRUTTURALI
75%

GIUDIZIO PERSONALE
80%

TERME DEI SOSPIRI:

Noi tutti siamo abituati ad associare le terme ad un luogo di relax e benessere, dove staccare finalmente la spina col mondo e rilassarsi in pace totale. Invece per noi urbex, le terme sono più adrenaliniche che mai, soprattutto in questa esplorazione, perché sebbene abbandonate, non sapevamo esattamente cosa avremmo trovato all’interno e se dentro ci fossero allarmi o altro. Perché il rischio c’è sempre e non è piacevole.

Preso coraggio e un bel “sospiro” appunto, entriamo nella struttura e nonostante il costante timore per ogni minimo rumore e sguardo indesiderato, non succede nulla di pericoloso e l’esplorazione è una scoperta unica.

Nei vari saloni, nei reparti è ancora tutto cristallizzato all’ultima volta che sono state utilizzate le postazioni per le cure termali, tra cui soprattutto le cure inalatorie con postazioni separate e ancora qualche macchinario fermo al suo posto originario.

L’edificio delle Terme dei Sospiri fu costruito agli inizi del Novecento al servizio del popolo, circa un secolo fa, e le terme erano originariamente destinate alle cure degli operai e dei bambini della mutualità scolastica. Ora giacciono in gran parte abbandonate da parecchi anni, visto anche il degrado all’interno e alle tipologie obsolete di macchinari.

Un dedalo di stanze e stanzette sempre più attrezzate, dai trattamenti massaggi, elettroterapie, lettini ginecologici e ambulatori con ancora gran parte dell’arredamento e dell’attrezzatura ancora al loro interno. Veramente incredibile essere soli dentro questo posto immenso.

Adrenalina alle terme insomma!

 

GUARDA LA GALLERYGUARDA LA GALLERY

Nessun Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.