DIFFICOLTA'
50%

CONDIZIONI STRUTTURALI
40%

GIUDIZIO PERSONALE
85%

 

VILLA DAMA NERA:

Era una notte buia e tempestosa e un gruppo di temerari esploratori urbani si addentrava dentro una cupa villa abbandonata da decenni alla ricerca del mistero che nascondeva al suo interno. Non abbiamo trovato date precise del suo abbandono, ma di sicuro si tratta di almeno trent’anni.

Villa della Dama Nera è all’apparenza all’esterno come una di quelle ville americane che nei film sono infestate da spiriti di ogni tipo, come in ogni horror che si rispetti. All’interno troviamo chiaramente nelle stanze ancora finemente arredate, nonostante il degrado del lungo abbandono, i segni del proprietario precedente il quale doveva essere senza dubbio un medico, dato lo studio casalingo con lettino e i vari manuali di medicina sparsi per la casa. Dottore ma non solo. Al piano superiore, quello con l’incredibile camera da letto, troviamo una stanza completamente dedicata alla conservazione di quadri completi di cornici. Un appassionato d’arte dunque. E nella bellissima camera da letto, con il vestito nero adagiato sulla testiera, ecco il quadro della Dama Nera che ci scruta severa dall’alto della parete. Un’esplorazione ricca di adrenalina e strizza, svolta completamente al buio di notte alla sola luce delle nostre torce. Una fantastica sorpresa nel garage esterno, una Fiat Campagnola ancora ben conservata nonostante il tempo e le ragnatele addosso! Difficile risalire all’anno preciso, poiché mancavano tutti i documenti, ma si trattava di un’auto prodotta dal 1951 al 1987, in una versione decisamente da avventura fuoristrada. Dopodiché, quando i rintocchi di una misteriosa campana lontana e i primi tuoni di un enorme temporale ci hanno dato l’ultimo motivo per andarcene, ecco una rocambolesca fuga finale, dopo che qualcuno presumibilmente aveva chiamato la polizia, insospettito dalla nostra presenza!

 

GUARDA LA GALLERYGUARDA LA GALLERY

Nessun Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.