DIFFICOLTA'
40%

CONDIZIONI STRUTTURALI
50%

GIUDIZIO PERSONALE
70%

VILLA RELIQUIA:

Siamo in inverno e il meteo non si scorda di ricordarcelo in continuazione. Nella giornata forse più sbagliata di tutto l’anno per fare urbex o in generale solamente uscire di casa, ci dirigiamo in gruppo verso un’esplorazione che sapevamo ci avrebbe regalato molte soddisfazioni.

Nel lungo viale alberato che ci separava dall’ingresso della villa abbandonata, tempestati da ghiaccio e pioggia ovunque, la figura imponente e austera di Villa Reliquia si ingigantiva sempre di più, in questa via crucis stile urbex che stavamo percorrendo, sigillati nei nostri giubbotti tentando di proteggere in qualche modo la nostra attrezzatura.

La facciata di Villa Reliquia ci guardava dall’alto verso il basso, quasi a giudicarci degni di entrare oppure no, mostrando tutti i segni del tempo in una serie di vetri e infissi rotti che la rendevano una sopravvissuta dopo i suoi secoli di vita. La villa sappiamo essere stata costruita nel Seicento e nel corso della sua storia è passata di proprietà varie volte a delle famiglie facoltose della zona, fino ad arrivare agli anni ’60 del secolo scorso, quando l’intera struttura, esclusi i terreni agricoli circostanti, è stata venduta ad un Istituto che si occupava di soccorrere e curare principalmente anziani.

Per prima cosa visitiamo la chiesetta adiacente alla villa, anch’essa costruita intorno al Settecento, nella quale erano conservate le spoglie di una donna che nel V secolo d.C. fu anche imperatrice dell’Impero Romano d’Oriente, e in seguito fu proclamata Santa. Il corpo, compreso di teschio visibile, è una ricostruzione, ma ai piedi di questo fantoccio troviamo la vera e propria reliquia (dalla quale prende il nome urbex anche la villa abbandonata), ovvero un osso del femore, appartenuto originalmente alla Santa e donato alla chiesa.

L’interno della chiesa, nonostante dei vistosi danni da parte di vandali, è tutto sommato ben conservato ed è facile immaginarla nel suo antico splendore ed in uso, con statue panche e particolari davvero notevoli.

Villa Reliquia è una villa su tre piani, dai grandi spazi interni, con ancora qualcosa dell’arredamento che è sopravvissuto all’abbandono. Troviamo poltrone, affreschi, soffitti decorati, ma ai piani superiori troviamo soprattutto dei letti usati dalle persone ricoverate nella struttura, e un sacco di riferimenti alla religione e immagini sacre.

Con la speranza che queste meraviglie riscoprano nuova vita, ci allontaniamo con un nuovo bellissimo ricordo nel cuore.

 

GUARDA LA GALLERYGUARDA LA GALLERY

Nessun Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.